LCA – Life Cycle Assessment (Analisi del ciclo di vita)

LCA: che cos'è?

Il Life Cycle Assessment (LCA) è una metodologia analitica e sistematica che valuta l'impronta ambientale di un prodotto o di un servizio, lungo il suo intero ciclo di vita.

Il calcolo include la valutazione circa l'impronta a partire dalle fasi di estrazione delle materie prime, sua produzione, distribuzione, uso e dismissione finale del prodotto (o di tutto ciò che serve per l’erogazione del servizio), e restituisce i valori di impatto ripartiti secondo diverse “categorie di impatto”.

Una delle categorie di impatto considerate è l'aumento dell'effetto serra antropogenico (Global Warming Potential - 100 years) misurato sulla base della quantità di emissioni di CO² in atmosfera generate dai consumi di energia e di materia dentro il ciclo vitale di un prodotto o di un servizio: in questo senso la Carbon Footprint di Prodotto (o Servizio) rappresenta un sottoinsieme di uno studio LCA. 

LCA: a cosa serve?

L’uso dell’LCA è alla base di uno sviluppo sostenibile e consapevole, dal momento che ci aiuta a comprendere l’impatto generato verso l’ambiente da parte dei prodotti, servizi, consumi, sistemi economici nostri consumi, dei nostri sistemi socio-economici.

Una volta definiti i "confini del sistema" (cioè il campo di analisi), uno studio di LCA consente di misurare l’impatto ambientale generato dai diversi processi produttivi, individuando quelli a maggior impatto, dimostrandone le performance ambientali con un risultato il più possibile oggettivo, al fine di operare una successiva gestione dell'impatto stesso (in termini di sua riduzione e compensazione).

Lo scopo è quindi quello di quantificare l'impronta delle varie fasi di un ciclo produttivo, allocando a queste stesse fasi il carico che esse generano sull'ambiente e sugli ecosistemi.

LCA e Life cycle thinking

Il Life Cycle Assessment (Valutazione del Ciclo di Vita) rappresenta uno degli strumenti fondamentali per l’attuazione di una Politica Integrata dei Prodotti, nonché il principale strumento operativo del “Life Cycle Thinking”: si tratta di un metodo oggettivo di valutazione e quantificazione dei carichi energetici ed ambientali e degli impatti potenziali associati ad un prodotto/processo/attività lungo l’intero ciclo di vita, dall’acquisizione delle materie prime al fine vita (“dalla Culla alla Tomba”).
La rilevanza di tale tecnica risiede principalmente nel suo approccio innovativo che consiste nelvalutare tutte le fasi di un processo produttivo come correlate e dipendenti.
Tra gli strumenti nati per l’analisi di sistemi industriali l’LCA ha assunto un ruolo preminente ed è in forte espansione a livello nazionale ed internazionale.
A livello internazionale la metodologia LCA è regolamentata dalle norme ISO della serie 14040’s in base alle quali uno studio di valutazione del ciclo di vita prevede: la definizione dell’obiettivo e del campo di applicazione dell’analisi (ISO 14041), la compilazione di un inventario degli input e degli output di un determinato sistema (ISO 14041), la valutazione del potenziale impatto ambientale correlato a tali input ed output (ISO 14042) e infine l’interpretazione dei risultati (ISO 14043).
A livello europeo l’importanza strategica dell’adozione della metodologia LCA come strumento di base e scientificamente adatto all’identificazione di aspetti ambientali significativi è espressa chiaramente all’interno del Libro Verde COM 2001/68/CE e della COM 2003/302/CE sulla Politica Integrata dei Prodotti, ed è suggerita, almeno in maniera indiretta, anche all’interno dei Regolamenti Europei: EMAS (Reg. 1221/2009) ed Ecolabel (Reg. 61/2010).
L’LCA del resto rappresenta un supporto fondamentale allo sviluppo di schemi di Etichettatura Ambientale: nella definizione dei criteri ambientali di riferimento per un dato gruppo di prodotti (etichette ecologiche di tipo I: Ecolabel), o come  principale strumento atto ad ottenere una  Dichiarazione Ambientale di Prodotto: DAP (etichetta ecologica di tipo III).

Potenzialmente quindi le sue applicazioni sono innumerevoli:

  • Sviluppo e Miglioramento di prodotti/processi;
  • Marketing Ambientale;
  • Pianificazione strategica;
  • Attuazione di una Politica Pubblica

Le fasi di uno studio di LCA