Quando (anche) una eclissi di sole dimostra il valore delle fonti energetiche rinnovabili

Quando (anche) una eclissi di sole dimostra il valore delle fonti energetiche rinnovabili

Temendo problematiche per la stabilità della rete di trasmissione elettrica nazionale, in occasione dell'eclissi di sole dello scorso 20 marzo Terna ha deciso di staccare precauzionalmente dalla rete circa il 50% degli impianti fotovoltaici italiani, caso unico in Europa.

Se già prima del distacco più parti prevedevano la scarsa o nulla utilità della mossa ai fini della sicurezza energetica nazionale, come peraltro e' stato dimostrato durante l'eclissi, crediamo invece che la scelta sia stata molto utile per dare evidenza del danno al sistema paese nel caso di assenza della produzione delle fonti energetiche rinnovabili.

Dal comunicato stampa di assoRinnovabili: "Poche ore (dalle 7.00 alle 14.00) senza fotovoltaico e il prezzo dell’energia si è impennato, dimostrando chiaramente il beneficio, anche in termini economici, che la produzione di energia dal sole comporta.
Vediamo nel dettaglio i dati: l’assenza del fotovoltaico ha fatto registrare un incremento alla punta (intorno alle 11.00) di quasi 40 € a MWh portando il prezzo a 90 € a MWh (circa l’80% in più del giorno precedente).

fotovoltaico_italiaSu base giornaliera le stime di assoRinnovabili dicono che l’approvvigionamento di energia elettrica abbia comportato per gli acquirenti un esborso pari a circa 12 milioni di euro in più rispetto al giorno precedente, con un incremento del 30% sul costo totale, passato da 40 a 52 milioni di euro".

Una nota: in Germania, Paese che ha circa il doppio di potenza fotovoltaica installata rispetto all’Italia, non è stato preso alcun provvedimento di distacco......senza che si sia verificato alcun problema a livello di rete.

Concludiamo segnalando lo studio di assoRinnovabili datato Febbraio 2015 che evidenzia il "risparmio complessivo di oltre 7,3 miliardi di euro nel triennio 2012-14 proprio grazie all’effetto di eolico e fotovoltaico" i quali, non dovendo sostenere costi di combustibile, producono energia elettrica con costi variabili praticamente nulli......con un indiscutibile risparmio a livello economico rispetto alle fonti tradizionali (anche a livello di costi esterni).


Lo Staff di Rete Clima®