CONAD: Forestiamo insieme l’Italia

CONAD: Forestiamo insieme l’Italia

CONAD festeggia 60 anni piantando 20.000 alberi

Progetto:

Obiettivi: Piantagione di 20.000 alberi in 20 regioni italiane

Destinatari: Stakeholder aziendali

Un grande progetto di forestazione nazionale che coinvolge attivamente i Clienti di Conad

Per il proprio 60mo anniversario Conad ha lanciato la Campagna “Forestiamo insieme l’Italia”, un’iniziativa che prevede la piantagione di 20.000 tra alberi e arbusti nelle 20 Regioni italiane nel periodo a cavallo tra la primavera 2022 e la primavera 2023.

Un regalo di natura alle Regioni italiane a cui anche i clienti Conad hanno potuto partecipare direttamente contribuendo parzialmente ad essa attraverso l’acquisto di prodotti a marchio Conad, nel periodo dall’1 maggio al 30 giugno 2022.

Questa campagna forestale di CONAD è supportata da Rete Clima nell’ambito della propria Campagna Foresta Italia, patrocinata dal MiTE (Ministero della Transizione Ecologica) e dal Mipaaf (Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali).

Questo percorso di piantagione e cura post-impianto di alberi e arbusti permetterà di generare numerosi servizi ecosistemici sul territorio locale nazionale, tra cui anche l’assorbimento di CO2.

Una volta raggiunta la maturità delle piante queste potranno infatti assorbire quantità importanti di CO2 (poco meno di 8.000 t CO2), equivalenti a quella prodotta da circa:

 

Nuova vita alle foreste italiane

La campagna nazionale di Conad prevede la piantagione e la cura post impianto di piante autoctone, scelte tra diverse specie arboree e arbustive selezionate sulla base delle Ecoregioni d’intervento.

La rinaturalizzazione del territorio italiano è resa possibile grazie al lavoro tecnico di Rete Clima ed alle sue strette relazioni con la filiera florovivaistica italiana.

Le piante sono prodotte da vivai locali secondo le migliori tecniche agronomiche e la loro salute è garantita dal Passaporto Fitosanitario (Reg. UE 2016/2031) che ne certifica la provenienza e il controllo da parte del servizio fitosanitario.

Le attività di forestazione sono a tutti gli effetti un investimento per il futuro grazie ai servizi ecosistemici generati, cioè benefici per l’ambiente e la salute dei cittadini: ad esempio l’abbattimento dell’inquinamento atmosferico, la riduzione delle temperature a livello microclimatico locale, l’aumento della biodiversità, l’assorbimento di CO2.

Questi servizi sono in grado di migliorare la qualità della vita nelle città, proteggere il territorio nazionale e contrastare il riscaldamento globale.