Way2Global Climate Positive

Way2Global Climate Positive

decarbonizzazione oltre l'impronta climatica aziendale

Progetto: valutazione e gestione dell'impronta di carbonio aziendale, con obiettivo "be Climate Positive"

Obiettivi: contribuire allo sforzo internazionale delle aziende verso net-zero emission

Destinatari: Stakeholder

Link: www.way2global.com/

Per Natale 2021 Way2global – Benefit Corporation ha deciso di regalarsi non solo il grande traguardo della neutralità carbonica, ma anche di diventare Climate Positive.

Uno dei principi cardine aziendali, quale l’offrire servizi capaci di coniugare elevanti standard qualitativi e caratteristiche di sostenibilità, ha portato anni orsono all’avvio del progetto aziendale Green Translations, allo scopo di consolidare le prassi interne ed esterne per ridurre le emissioni di GHG (gas serra) tramite efficientamento degli uffici, responsabilizzazione e formazione dei dipendenti, incentivazione dello smart working, riduzione dell’uso di carta e delle trasferte lavorative, ecc…

Dalla collaborazione avviata nel 2021 con Rete Clima è stata aggiornata la valutazione della carbon footprint aziendale secondo il GHG Protocol e sono stati successivamente sostenuti due progetti di tutela ambientale internazionali, per la neutralizzazione delle emissioni climalteranti aziendali. 

L’insieme di queste azioni ha portato l’Azienda a diventare Climate Positive, cioè azienda capace di generare un impatto climatico positivo grazie alla rimozione atmosferica di più CO2 di quella generata tramite le attività aziendali.

Un gesto coerente con la convinzione aziendale per cui le Aziende stesse ricoprono un ruolo fondamentale per il futuro del clima e con la visione propria delle benefit corporation, che puntano ad essere agenti di cambiamento e parte attiva del processo verso un’economia più sostenibile. 

Progetti di carbon offset sostenuti

I progetti di carbon offset sostenuti sono Maisa REDD+ Project & Allain Duhangan Hydropower Plant.

Maisa REDD+ Project (Brasile)

La missione di questo progetto è quella di proteggere l’area forestale amazzonica di Belém, un’area di immensa biodiversità all’interno dell’Amazzonia brasiliana minacciata dalla deforestazione: il progetto sostiene il costante monitoraggio dell’area attraverso l’utilizzo di apparecchiature tecnologiche, moderne grazie alle quali è possibile tutelare l’esistenza di diverse specie di fauna e flora, tra cui molte a rischio d’estinzione:

Il Maisa REDD+ Project include inoltre lo sviluppo di attività economiche in grado di promuovere la tutela delle foreste, come la raccolta di bacche di acai o altri prodotti forestali non legnosi, pratiche agricole più sostenibili e il rafforzamento delle cooperative di produttori locali: il progetto mira a evitare la deforestazione di oltre 15.000 acri di foresta pluviale amazzonica nei prossimi 30 anni.

Allain Duhangan Hydropower Plant (India)

Nel tentativo di ridurre la dipendenza dell’India settentrionale dai combustibili fossili, questo progetto sostiene la realizzazione e gestione dell’impianto idroelettrico Allain Duhangan che genera energia per la regione e tutela l’habitat naturale incontaminato del distretto di Kullu, nello stato indiano del Pradesh.

Il complesso idroelettrico Allain Duhangan ha raggiunto l’obiettivo di ridurre la dipendenza del distretto dai combustibili fossili nel modo meno invasivo possibile per l’ambiente, utilizzando l’energia idroelettrica come fonte alternativa più pulita ed ambientalmente efficiente.

L’iniziativa include il sostegno a necessità ambientali, sociali, sanitarie e di sicurezza del territorio: gli investimenti nel progetto hanno permesso di migliorare le infrastrutture vicine e le strutture sanitarie, conseguentemente il livello di istruzione è notevolmente migliorato, così come l’assistenza sanitaria e il benessere generale per le comunità locali.

Settori coinvolti nel progetto: